Cosa vedere in Toscana: i luoghi da non perdere

Purtroppo temo che ci vorrà ancora un po’ di tempo prima di poter tornare a viaggiare senza limiti e poter varcare i confini regionali solo per turismo, per questo ho pensato di dedicare una serie di articoli ai luoghi da vedere in Italia regione per regione. Articoli che spero possono essere utili per gite fuori porta finché resterà in vigore la zona gialla rafforzata, ma magari anche per organizzare itinerari alla scoperta della nostra bella Italia quando finalmente torneremo liberi di spostarci senza restrizioni. Partiamo dalla mia regione ed andiamo quindi a scoprire cosa vedere in Toscana. Buona lettura!

Cosa vedere in Toscana a Firenze e dintorni

Firenze Piazza della Signoria
Ph: ©ilmiomondolibero.it
Firenze, il Ponte Vecchio
Ph: ©ilmiomondolibero.it

Se si dice Toscana la prima meta che viene alla mente non può che essere Firenze!

Fondata dai romani che la chiamarono Florentia cioè la florida, Firenze è stata la culla del Rinascimento e per questo il patrimonio culturale è tra i più ricchi d’Italia e del mondo.

I fiori all’occhiello di Firenze sono:

  • il Duomo, Santa Maria del Fiore, caratterizzato dalla bella cupola a pianta ottagonale del Brunelleschi
  • il Battistero di San Giovanni con le sue tre porte di bronzo opera di Andrea Pisano e Lorenzo Ghiberti (con l’aiuto di Donatello)
  • gli Uffizi che conservano le opere dei più grandi pittori di tutti i tempi;
  • il Ponte Vecchio, il ponte più antico della città, su cui, a partire dal 1500 si concentrarono le botteghe di gioiellieri ed orafi
  • Piazza della Signoria, considerata la più bella di tutta Firenze, la piazza centrale della città e cuore pulsante della vita sociale
  • Palazzo Vecchio
  • Piazzale Michelangelo, un piazzale panoramico posto a 104 metri di altezza rispetto alla città che ne consente una suggestiva ed indimenticabile vista dall’alto.

Ma naturalmente la città offre anche un’infinità di altri angoli e monumenti suggestivi tra cui la Chiesa di Santa Maria Novella, Palazzo Pitti, Chiesa di San Lorenzo e Cappelle Medicee, la Chiesa di Dante e Beatrice ed innumerevoli musei. Insomma Firenze merita senza ombra di dubbio uno e forse più articoli tutti dedicati a lei!!

A poca distanza da Firenze, ma al contempo lontano dall’atmosfera più caotica della città, Fiesole è un altro luogo che merita una visita. Potete scoprirlo nell’articolo: Fiesole, alla scoperta di uno dei più antichi borghi toscani.

Cosa vedere a Siena e provincia

Cosa vedere in Toscana, Siena Piazza del Campo

Immersa nel paesaggio delle colline toscane, Siena non ha certo meno fascino della rivale Firenze. Assolutamente da non perdere in quella che viene definita la “città del gotico”:

  • Piazza del Campo, da molti considerata la più bella piazza d’Italia, con la singolare forma che ricorda una conchiglia ed i suoi bei palazzi gotici
  • il Palazzo Pubblico, caratteristico edificio di mattoni rossi e travertino al cui interno sono conservate preziose opere d’arte
  • la Torre del Mangia, una torre medievale di 102 metri che è annoverata tra le torri più alte costruite nel medioevo
  • il Duomo di Santa Maria Assunta
  • la chiesa gotica di San Domenico
  • il Palazzo Piccolomini
  • la Pinacoteca Nazionale.

In provincia di Siena meritano una visita anche i bei borghi di San Gimignano, Montepulciano, Asciano, Pienza e la spettacolare Abbazia di San Galgano.

Cosa vedere ad Arezzo e provincia

Cosa vedere in Toscana, affreschi di Pier della Francesca nella Basilica di San Francesco
Ph: ©ilmiomondolibero.it
Basilica di San Francesco, Arezzo, gli affreschi di Pier della Francesca
Ph: ©ilmiomondolibero.it

Sebbene Arezzo sia penalizzata dalla vicinanza delle più “famose” sorelle FirenzeSiena, è una città che offre attrattive di grande interesse turistico, in primis le opere artistiche ed architettoniche di Piero Della Francesca e Giorgio Fasari.

Da non perdere ad Arezzo:

  • la Basilica di San Francesco con lo straordinario ciclo di affreschi “La Leggenda della Vera Croce” di Piero Della Francesca, annoverato tra i capolavori dell’arte italiana
  • Piazza Grande o Piazza Vasari dall’insolita forma a trapezio e realizzata in salita che ospita importanti palazzi come il Palazzo della Fraternita del Laici che ospita un orologio astronomico ancora funzionante, Palazzo delle Logge, il Palazzo Lappoli, il Palazzo Casatorre dei Cofani e la bellissima Pieve di Santa Maria
  • il Duomo di San Donato
  • la Basilica di San Domenico che ospita un crocifisso di Cimabue;
  • il Museo di Arte medievale e Moderna
  • la casa museo di Vasari.

Nei dintorni di Arezzo meritano una visita la bella cittadina di Cortona e gli affascinanti borghi di Anghiari, Lucignano e Monterchi.

Cosa vedere in Toscana: Pisa e dintorni

Cosa vedere in Toscana, Pisa Piazza dei Miracoli

Un’ altra metà imperdibile della Toscana è Pisa con la sua Torre Pendente famosa in tutto il mondo e diventata simbolo della città ma anche dell’intera regione.

La Torre Pendente è situata nella bellissima Piazza dei Miracoli dove si trovano anche il Duomo, il Battistero ed il Camposanto Monumentale.

Imperdibile a Pisa una passeggiata sui lungarni, le vie che costeggiano l’Arno. Qui si trovano palazzi, chiese, torri e ponti di antica origine medievale che nel corso dei secoli hanno subito varie modificazioni assumendo un aspetto rinascimentale.

In provincia di Pisa si trovano molti affascinanti borghi tra i quali vi segnalo:

  • Volterra
  • Calci, con la sua maestosa Certosa
  • San Miniato
  • Lari
  • Peccioli.

Cosa vedere a Lucca e provincia

Cosa vedere in Toscana, Lucca vista dall'alto

Lucca è una delle poche città che conserva ancora completamente integre le mura cinquecentesche. La cinta muraria, lunga circa 4 km, è perfettamente conservata e percorribile a piedi o in bicicletta godendo di scorci davvero unici sui dintorni della città.

Nel centro storico di Lucca sono presenti molti edifici e monumenti di pregevole valore come:

  • il Duomo di San Martino, risalente all’ XI secolo che è la costruzione sacra più importante dell’intera città
  • la chiesa di San Michele in Foro caratterizzata da arcate cieche in stile romanico
  • la Piazza dell’Anfiteatro, una piazza completamente circondata da edifici medievali considerata una tra le più belle piazze italiane
  • la Torre Guinigi, una torre alta 45 metri che presenta alla sommità un giardino pensile in cui sono presenti lecci secolari
  • la Torre delle Ore che ospita un antico orologio installato nel 1754 dagli orologiai lucchesi con meccanismo a vista ed a carica manuale ancora oggi funzionante.

Nei dintorni di Lucca si trovano molti altri luoghi che meritano una visita come per esempio:

  • i borghi di Altopascio, famosa per il suo pane, Capannori e Montecarlo;
  • il Ponte del Diavolo
  • la Garfagnana chiamata l’isola verde della Toscana per la ricchezza di montagne, boschi, fiumi e laghi.

Sempre in provincia di Lucca imperdibili anche:

  • le cittadine di Pietrasanta, chiamata la piccola Atene, e di Camaiore
  • la Versilia.

Cosa vedere in Toscana: provincia di Massa Carrara

Cosa vedere in Toscana, le cave di Carrara

Le cave di Marmo di Carrara, famose in tutto il mondo, sono forse tra le attrazioni più importanti della zona, ma Massa-Carrara offre anche molti altri luoghi da scoprire come appunto le due città capoluogo: Massa e Carrara, eternamente rivali ed eternamente legate.

A Massa di particolare rilevanza il Castello Malaspina, il centro storico e le belle spiagge di Marina di Massa.

Carrara, oltre le cave, offre un bel centro storico ricco di pregiati monumenti. Potete scoprirla nel dettaglio in questo articolo:

Carrara, cosa vedere nella città del marmo

Da non perdere un salto in Lunigiana, la terra dei cento castelli, e nell’elegante Pontremoli che ne è il centro principale.

Per approfondimenti leggete: Cosa vedere a Massa Carrara (itinerario storico artistico)

Cosa vedere in Toscana: Livorno e dintorni

Livorno Terrazza Mascagni

Rimanendo sulla costa, andiamo a scoprire cosa vedere invece a Livorno, tranquilla cittadina di mare che offre angoli davvero suggestivi come la Terrazza Mascagni, una spettacolare terrazza affacciata sul mare, dal caratteristico pavimento a scacchi bianchi e neri, che è il lungomare ed anche il luogo simbolo della città.

Altri luoghi interessanti a Livorno sono:

  • il Duomo di Livorno, o Cattedrale di San Francesco, chiesa di origine cinquecentesca situata in Piazza Grande, la piazza principale della città
  • la Fortezza Vecchia, uno dei luoghi più antichi della città, e la Fortezza Nuova, posta a circa un chilometro dalla prima ed eretta attorno al ‘500
  • il mercato centrale, o mercato delle vettovaglie, realizzato sul modello del mercato parigino di Les Halles, questo vivace mercato rappresenta una delle attrazioni della città
  • la casa di Modigliani, al cui interno potrete ripercorrere la vita e le opere del grande artista livornese.

Nei dintorni di Livorno si possono scoprire borghi come: BolgheriCastagneto Carducci, con il suo famoso Viale dei Cipressi, e Suvereto. Ed ancora meraviglie naturali come il Golfo di Baratti sovrastato da Populonia, vero e proprio museo a cielo aperto dell’antica civiltà etrusca.

Sopra le alture di Livorno si trova il Monastero della Madonna di Montenero che attrare ogni anno migliaia di fedeli da tutto il mondo.

Della provincia di Livorno fanno parte anche le isole dell’Arcipelago Toscano Elba, Pianosa, Capraia e Montecristo e la parte nord della Maremma Toscana, denominata Maremma Livornese.

Grosseto e provincia

Grosseto piazza

La provincia di Grosseto, forse sottovalutata rispetto alle altre, è scrigno di importanti bellezze. La provincia si estende infatti nell’estremità meridionale della Toscana, dalle pendici delle Colline Metallifere al confine con il Lazio, lungo il meraviglioso territorio della Maremma Toscana (qui per l’esattezza Maremma Grossetana)

Grosseto, come Lucca, è uno dei rari capoluoghi il cui centro storico conserva pressoché intatta la cinta muraria. Sebbene piccolo, il centro storico offre un gran numero di pregevoli monumenti storici come:

  • il Duomo o cattedrale di San Lorenzo posto nella Piazza Dante, la principale della città
  • la Fortezza Medicea;
  • il Palazzo Aldobrandeschi o Palazzo della Provincia, imponente edificio dei primi del ‘900
  • la Chiesa di San Pietro, la più antica della città;
  • la Chiesa di San Francesco d’Assisi che conserva al suo interno un crocifisso ligneo duecentesco
  • gli antichi e ben conservati pozzi della città: il Pozzo dello Spedale risalente al ‘400, il pozzo della Bufala situato nel chiostro di San Francesco, il Pozzo della Fortezza.

Nei dintorni di Grosseto altri importanti luoghi di interesse turistico sono i borghi di Sorano, Pitigliano, Seggiano, Sovana, Scarlino, le Terme di Saturnia e, sulla costa, Castiglione della Pescaia, Follonica, Orbetello ed Ansedonia. Della provincia di Grosseto fanno parte anche l’Isola del Giglio e l’Isola di Giannutri, nell’Arcipelago Toscano.

Cosa vedere in Toscana: Pistoia e provincia

Pistoia, Piazza del Duomo

Pistoia è stata nominata nel 2017 Capitale della Cultura Italiana e ciò le ha dato modo di uscire un po’ dall’ombra rispetto alle più famose sorelle Toscane.

Titolo meritato appieno poiché Pistoia offre angoli davvero meravigliosi come la piccola ed elegante Piazza del Duomo considerata una tra le più belle d’Italia.

Il Duomo ospita una reliquia del patrono della città, San Jacopo, cioè San Giacomo Maggiore, conosciuto ai più come Santiago, sì proprio il santo che i pellegrini vanno a venerare con il pellegrinaggio del Cammino di Santiago. Per questo motivo il duomo è diventato meta di pellegrinaggio per quei pellegrini che vogliono chiedere protezione alla partenza del cammino e ringraziare al ritorno da Campostela. (Ma questa è una storia che merita un racconto a sé!).

In Piazza del Duomo si trovano anche il Campanile ed il Battistero che completano il trittico dei monumenti religiosi della piazza.

Altro simbolo di Pistoia è il Fregio robbiano. Situato sopra il loggiato esterno dello Spedale del Ceppo questo fregio è annoverato tra i capolavori della scultura rinascimentale.

Altri luoghi interessanti a Pistoia sono:

  • il Palazzo del Comune
  • la Chiesa di Sant Andrea
  • la Piazza della Sala
  • le Chiese di San Giovanni Fuorcivitas e del Tau.

Nei dintorni di Pistoia si trovano le antiche e rinomate terme di Montecatini e Monsummano ed i borghi di PesciaCollodi e Cutigliano.

Cosa vedere in Toscana: Prato e provincia

Prato, Palazzo dell'Imperatore

Sebbene si tende ad indentificarla come una città prettamente industriale, per la sua produzione tessile famosa a livello mondiale, Prato è una cittadina di origini antiche che ospita molti interessanti edifici e monumenti storici.

Una passeggiata nel bel centro storico vi permetterà di ammirare:

  • il duomo di Prato, un capolavoro del romanico toscano caratterizzato dalla presenza di un pulpito esterno
  • il Castello dell’Imperatore, un forte militare fatto costruire nel centro della città dall’imperatore Federico II di Svevia
  • il Museo di Palazzo Pretorio ed il Museo del Tessuto, due musei che permettono di conoscere e comprendere la storia della città in ogni sua sfaccettatura
  • il Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci.

Nei dintorni di Prato si trovano gli interessanti borghi di Carmignano, Poggio a Caiano e Montemurlo.

E eccoci arrivati alla fine del nostro viaggio virtuale alla scoperta di cosa vedere in Toscana, spero che questo articolo possa esservi utile per organizzare gite fuori porta o magari anche un vero e proprio viaggio alla scoperta della Toscana.

Certo vi sono così tante bellezze artistiche e naturalistiche in Toscana che elencarle tutte in un solo articolo non è possibile, quindi se volete scoprirne altre seguite i link che trovate nel testo oppure fate un salto nella categoria Toscana.

Se avete altri luoghi da suggerire o notate qualche inesattezza scrivetelo nei commenti e sarò felice di aggiornare l’articolo!

Se invece avete bisogno di aiuto professionale per realizzare il vostro itinerario in Toscana, o per informazioni e suggerimenti non esitate a contattarmi cliccando qui.

Articolo ©Sabrina Musetti.

Foto 1,2,4,5 ©Sabrina Musetti, altre foto by Pixabay

Protected by Copyscape

Potrebbero interessarvi anche gli articoli delle categorie:

Grazie per avermi letto e se l’articolo vi è piaciuto condividetelo!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *