Viaggiare per turismo è possibile nonostante il Covid! Ma solo fuori dall’Italia…

Viaggiare per turismo nonostante il Covid, persone in aeroporto

Nota: le informazioni contenute in questo articolo sono aggiornate al giorno di pubblicazione articolo: 5 Febbraio 2021.

Nelle varie assurdità e contraddizioni che gli ultimi DPCM hanno presentato vi è anche quella che permette di viaggiare per turismo fuori dall’Italia mentre al contempo non ci si può spostare tra regioni... Sorvolando su questa contraddizione di fondo, vediamo perché, dove e come è possibile viaggiare per turismo nonostante il Covid.

Perché è possibile viaggiare all’estero

Viaggiare all’estero è possibile in quanto il DPCM del 14 Gennaio 2021 ha creato un’apposita lista di paesi esteri per i quali è consentito partire pur senza alcuna motivazione lavorativa o di altra natura.

Ovviamente non è così semplice per una serie di svariati motivi, per esempio:

  • se un aeroporto è fuori dalla nostra regione e malauguratamente veniamo fermati da una pattuglia siamo in pieno torto e quindi possiamo essere multati
  • se ci è consentito partire dall’Italia per determinati paesi (vedi sotto), non è detto che quei paesi ci consentano l’ingresso sul loro territorio, il rischio è quindi quello di rimanere bloccati in aeroporto!

Viaggiare per turismo nonostante il Covid: dove è consentito

Nel DPCM è contenuto un vero e proprio elenco dei paesi per i quali è possibile partire dall’Italia anche solo per turismo, i paesi sono suddivisi in 5 elenchi: A B C D E.

  • Elenco A: San Marino e Città del Vaticano, territori fisicamente situati nella nostra penisola, nessuna restrizione.
  • Elenco B: in questa categoria vengono inseriti i paesi a basso rischio epidemiologico individuati con apposita ordinanza. Al momento non ve ne è nessuno!
  • Elenco C. Paesi europei consentiti: Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca (incluse le isole Faer Oer e Groenlandia), Estonia, Finlandia, Francia (inclusi Guadalupa, Martinica, Guyana, Riunione, Mayotte ed esclusi territori francesi situati al di fuori del continente europeo), Germania, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi (esclusi altri territori situati al di fuori del continente europeo), Polonia, Portogallo(incluse Azzorre e Madeira), Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna(inclusi i territori nel continente africano), Svezia, Ungheria, Islanda, Norvegia, Liechtenstein, Svizzera, Andorra, Principato di Monaco. Per tutti i paesi è previsto, al rientro in Italia, test molecolare o antigenico effettuato a mezzo tampone, 48 ore prima del rientro con risultato negativo ( in mancanza di test è previsto obbligo di isolamento fiduciario).
  • Elenco D. Paesi extraeuropei consentiti: Australia, Giappone, Nuova Zelanda, Repubblica di Corea, Ruanda, Singapore, Tailandia. Obbligo di isolamento fiduciario all’ingresso/rientro in Italia.
  • Elenco E. Resto del mondo: possibilità di spostamenti solo per comprovate motivazioni. Obbligo di isolamento fiduciario e sorveglianza sanitaria all’ingresso/rientro in Italia.

Note importanti

Il Regno Unito rientra nella categoria E ma le modalità di ingresso in Italia sono regolamentate in maniera differente rispetto agli altri paesi in elenco, per i relativi approfondimenti vi linko a fine articolo il sito Viaggiare Sicuri.

Anche il Brasile rientra in categoria E, ma il governo ha disposto la totale sospensione del traffico aereo dal Brasile ed il divieto di ingresso in Italia fino al 15 Febbraio. Per informazioni in merito a biglietti aerei eventualmente già acquistati, occorre rivolgersi alla compagnia aerea che lo ha emesso.

Come dicevo sopra, anche se il governo italiano ci consente di partire per determinati paesi, non è detto che questi poi ci facciano entrare. Quindi se proprio nn resistiamo alla voglia di una fuga all’estero, è opportuno prima di prenotare voli o hotel verificare attentamente la regolamentazione in materia Covid 19 della nostra meta!

Approfondimenti e normative sul sito Viaggiare Sicuri!

Per informazioni e suggerimenti non esitate a contattarmi cliccando qui.

Articolo ©Sabrina Musetti.

Foto by Pixabay.  

Protected by Copyscape

Potrebbero interessarvi anche gli altri articoli della categoria:

Grazie per avermi letto e se l’articolo vi è piaciuto condividetelo!


Condividi l'articolo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.