Fiesole, alla scoperta di uno dei più antichi borghi toscani

Sharing is caring!!!

Qualche giorno fa, in occasione del ritiro del Premio Bastet assegnatomi nell’ambito della Manifestazione Maggio Felino (di cui racconterò nel mio blog gattofilo), sono stata a Fiesole,  piccolo borgo di origine etrusca che sorge sulle colline che dominano Firenze.

Fiesole, seppure piccola, offre molto da vedere ed è quindi una meta che vi consiglio sia come escursione di una giornata, se avete poco tempo, sia per un intero weekend da dedicare, con calma, alla scoperta delle cittadina e delle colline fiorentine.

Fiesole, cosa vedere

Fiesole, Piazza Mino da Fiesole

Fiesole

Fiesole è ricchissima di bei palazzi nobiliari, di ville rinascimentali e di  giardini, è insomma una cittadina di impronta aristocratica poiché era il luogo in cui la nobiltà fiorentina, per sfuggire alla calura, era solita trascorrere il periodo estivo.

Il punto di arrivo a Fiesole è la piazza Mino da Fiesole dove si può ammirare il Duomo di San Romolo, eretto a partire dal 1028 dal vescovo Jacopo il Bavaro. Il Duomo di Fiesole fu sottoposto a lavori di ampliamento nel corso del XIII secolo e restaurato nell’Ottocento.

Nel lato sud della piazza, in posizione rialzata, si trovano invece la Chiesa di Santa Maria Primerana, la chiesa più antica di Fiesole, risalente a prima dell’anno 1000, ed il Museo Missionario Etnografico Francescano in cui si possono ammirare reperti archeologici, statue e dipinti raccolti dai missionari.

Dal lato nord della piazza, imboccando la stretta stradina posta a sinistra del Duomo  che saleverso il Convento di San Francesco, si giunge alla terrazza del “Belvedere” da cui si può godere di un’ indimenticabile vista su Firenze. La salita è un po’ ripida, ma comunque breve e vi posso assicurare che vale assolutamente la pena affrontarla!

A nord-est del duomo vi è invece l’area archeologica  in cui si trovano i resti di un teatro romano ancora molto ben conservato. L’antico teatro ospita oggi la stagione concertistica di Fiesole.

Musei di Fiesole

Oltre al già menzionato Museo Missionario,  a Fiesole sono presenti altri musei:

  • Museo Bandini, in cui è conservata la più importante collezione di opere d’arte della città
  • Museo Civico archeologico, dove si possono ammirare i  reperti archeologici  ritrovati nella zona. Il Museo è direttamente collegato all’Area Archeologica
  • Museo e Fondazione Primo Conti, che ospita la collezione completa delle opere del pittore fiorentino.

Ville signorili di Fiesole

Fiesole è ricca anche di bellissime ville adornate da spettacolari giardini, tra le principali:

  • Villa Peyron, villa sorta su rovine etrusche che è gestita  oggi dalla Fondazione  Bardini-Peyron di cui ospita l’omonimo museo
  • Villa Schifanoia, villa quattrocentesca appartenuta agli Adimari ed ai Capponi , oggi una delle sedi dell’Istituto Universitario Europeo.
  • Villa “Le Balze”,  villa novecentesca appartenuta anche a Margaret Rockefeller, oggi  distaccamento italiano della Georgetown University
  • Villa I Tatti, villa  in cui Bernard Berenson, importante storico d’arte, riunì le sue collezioni di opere d’arte e libri. La villa è oggi sede di un distaccamento della Harvard University.
  • Villa Medici, appartenuta nei secoli alle più prestigiose famiglie fiesolane come i Gucci Tolomei, gli Alessandri ed i Pazzi, la villa è oggi utilizzata come sede di eventi e cerimonie.

Castelli di  Fiesole

Nei dintorni di Fiesole, e precisamente in località Vincigliata, è possibile ammirare anche due castelli medievali: Castel del Poggio e Castello di Vincigliata.

Castel Del Poggio fu distrutto attorno alla metà del 1300  per poi venire ricostruito seguendo lo stile originario in epoca Ottocentesca.

Il Castello di Vincigliata, anch’esso risalente ad epoca medioevale, è stato invece ristrutturato, sempre nel’Ottocento,  in stile neo-gotico dall’eccentrico e ricco proprietario John Temple Leader.

Oggi entrambi i castelli sono adibiti a lussuose location di eventi.

Fiesole, come arrivare

Fiesole dista appena 7 km dal centro di Firenze da cui è quindi facilmente raggiungibile sia in bus che in auto.

Per arrivare a Fiesole è quindi necessario arrivare a Firenze che è ben collegata con tutte le principali città italiane ed europee sia che si viaggi in treno, auto o aereo.

A seconda del mezzo con cui si raggiunge Firenze ecco come proseguire poi  per  Fiesole.

Treno/bus

Fiesole è collegata a Firenze con un comodo servizio di bus ( il n° 7) che parte da Via della Dogana adiacente a Piazza San Marco, ogni 20 minuti e raggiunge il piccolo borgo in circa 20/25 minuti a seconda del traffico.

Se arrivate in treno i percorsi da seguire per arrivare in Piazza San Marco/Via Dogana  variano ovviamente a seconda della stazione di arrivo:

  • Stazione Santa Maria Novella – All’uscita dai binari prendete a sinistra e vi ritroverete in Piazza Adua,  attraversatela per raggiungere le fermate del servizio di trasporto pubblico dell’Ataf.  Prendete i bus n° 1 o 6/11/ 14/ 17/ 23 per arrivare a  fino a Piazza San Marco ( 3^ fermata)
  • Stazione Campo di Marte – Alla fermata degli autobus posta all’uscita della stazione prendete il bus n° 19 per arrivare in Piazza San Marco
  • Stazione Rifredi – Alla fermata degli autobus prendete il bus 28 per la Stazione Santa Maria Novella. Proseguite poi come spiegato sopra.

Una volta arrivati  in Piazza San Marco, procedete a sinistra ed imboccate Via della Dogana dove a pochi metri trovate la partenza del bus 7 per Fiesole.

Treno/Taxi

In alternativa al bus è possibile raggiungere Fiesole con il servizio taxi dalle stazioni Santa Maria Novella e Campo di Marte. Il prezzo oscilla tra i 25 ed i 35 € a seconda del percorso, del traffico e dei bagagli.

Auto

Se arrivate a Firenze con la vostra auto, a seconda della vostra provenienza le uscite autostradali per raggiungere Fiesole sono:

  1. Uscita Firenze Nord, proseguite sui viali di circonvallazione seguendo le indicazioni per il  “Centro”, successivamente seguire le segnalazioni Stadio e poi Fiesole. (Percorrenza circa 7 km)
  2. Uscita Firenze Sud, proseguite sulla tangenziale, poi in via M. Polo mantenete la sinistra fino al semaforo, svoltare a sinistra in Lungarno Aldo Moro e seguite  le indicazioni per Stadio e poi per Fiesole. (Percorrenza circa 7 km)
  3. Uscita Barberino del Mugello, proseguite seguendo la direzione per San Piero a Sieve, poi Borgo S. Lorenzo, Polcanto, Vetta alle Croci e Fiesole. (La percorrenza è di circa 35 km)

Aereo

Se arrivate in aereo,  il centro città è raggiungibile dall’aeroporto Amerigo Vespucci  tramite il servizio navetta “Vola in bus” che offre collegamenti tra l’aeroporto e la stazione Santa Maria Novella. Il biglietto ha un costo di € 4 e si acquista direttamente a bordo. Il percorso dall’aeroporto alla stazione è di circa 25 minuti. [Per il tragitto stazione Fiesole leggete il paragrafo Treno/bus]

Se il vostro aeroporto di arrivo è il “Galileo Galilei” di Pisa potete raggiungere Firenze in treno in circa un ora, o con servizio bus navetta che trovate fuori dall’aeroporto. In entrambi i casi arriverete alla stazione Santa Maria Novella. [Per il tragitto stazione Fiesole leggete il paragrafo Treno/bus]

Nota 1: queste informazioni si riferiscono a fine Maggio 2018, a Firenze sono in corso importanti lavori di ristrutturazione di Piazza Adua e di alcune strade limitrofe e per questo le linee hanno subito della variazioni e altre potrebbero subirle nel corso dei lavori.

Nota 2: Per informazioni turistiche dettagliate ed aggiornate in tempo reale, quali orari di apertura e costi di ingresso delle varie attrazioni di Fiesole ed orari e linee dei trasporti pubblici, potete rivolgervi al servizio informazioni turistiche di Fiesole contattabile al numero  +39 055.5961311.

 

Articolo e foto di ©Sabrina Musetti, riproduzione vietata senza citare la fonte. 

Conoscete altri luoghi da visitare a Fiesole? Scrivetemelo nei commenti!!!

Scoprite gli altri articoli dedicati alla Toscana >>>.

Trovate tutti i  miei articoli di viaggio nella categoria  Viaggi >>>.

Per qualsiasi informazione, segnalazione o per collaborazioni, potete contattarmi:

con messaggio alla pagina facebook Il Mio Mondo libero

alla mail: sabrina@ilmiomondolibero.it

al mobile + 39 3703515651 (anche via whatsapp)


 

Seguimi sui social e trova i miei libri su Amazon:
Sharing is caring!!!

11 thoughts on “Fiesole, alla scoperta di uno dei più antichi borghi toscani

  1. Sono stata a Fiesole mille mila anni fa, quando studiavo e mi sono recata in questa località per un corso. Dovrei proprio tornarci da turista perchè mi sono persa un sacco di cose. Grazie di tutti i suggerimenti e le suggestioni che hai lasciato nel tuo post.

  2. Sono stata tante volte a Firenze ma mai a Fiesole. Grazie per averne parlato, la prossima volta che andrò da quelle parti organizzerò sicuramente anche una visita a questo borgo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *