Parco Regionale delle Alpi Apuane: casa mia…

Dopo una pausa forzata, dovuta ad alcune vicissitudini personali, che mi hanno portato all’ennesimo cambiamento, riprendo a raccontarvi dei parchi naturali dell’Alta Toscana e del Levante Ligure portandovi questa volta alla scoperta del Parco Regionale delle Alpi Apuane.

Nel titolo ho scritto che questo parco è “casa mia”,qui affondano infatti le mie radici. Posso dire che mi sono letteralmente affacciata al mondo nel parco poiché sono nata in un piccolo paese che ne fa parte ( penso di essere una delle ultime persone nate in casa piuttosto che in ospedale). [Aggiornamento aprile 2020.Da circa un anno sono tornata a vivere nel mio paese di nascita paese e quindi oggi il parco è a tutti gli effetti casa mia!]

E allora andiamo, vi porto  a conoscere il parco del mio cuore! Buona lettura!

Parco Regionale delle Alpi Apuane: istituzione e territorio 

Il Parco Regionale delle Alpi Apuane fu istituito nel 1985. La sede ufficiale e legale del parco ha sede a Stazzema, ma altri uffici sono dislocati a  Massa, Castelnuovo Garfagnana e Seravezza. Nel 2012, il parco è stato inserito nella rete dei Geoparchi dell’UNESCO.

Il Parco  si sviluppa su circa 200 chilometri quadrati ( 20.000 ettari) e  comprende i territori della Garfagnana, dell’ Alta Versilia e di Massa Carrara (zone collinari e montane) per un totale di 16 comuni.

Territorio della provincia di Lucca

Il territorio del parco si estende per lo più in provincia di Lucca (4/5), ne fanno infatti parte sia la Garfagnana e che l’Alta Versilia.

La Garfagnana, il cui territorio si estende nel versante orientale (interno) delle Apuane, è interamente compresa nel Parco, ne costituiscono  quindi parte integrante i suoi nove comuni:

  • Minucciano
  • Vagli Sotto
  • Camporgiano
  • Castelnuovo di Garfagnana
  • Careggine
  • Molazzana
  • Gallicano
  • Pescaglia
  • Fabbriche di Vergemoli.

Fa parte del Parco Regionale delle Alpi Apuane anche il Parco dell’ Orecchiella.

Per ciò che riguarda la Versilia fanno parte del parco i territori che si trovano nel versante occidentale (marittimo) delle Apuane ( Alta Versilia), rientrano quindi nel territorio del parco i comuni di:

  • Forte dei Marmi (zone collinari e montane)
  • Stazzema
  • Camaiore

Parco Alpi Apuane, scorcio dal passo croce

Parco regionale Alpi Apuane, scorcio Val serenaia

Territorio della provincia di Massa Carrara

Per ciò che riguarda la provincia di Massa-Carrara fanno parte del Parco delle Apuane i territori collinari e montani dei comuni di:

  • Massa
  • Carrara
  • Montignoso
  • Casola in Lunigiana
  • Fivizzano.

[Nota: per ciò che riguarda i dettagli relativi al territorio del Parco Regionale delle Apuane trovate alcuni link utili a fondo articolo.]

Parco Regionale delle Alpi Apuane , scorcio
Alpi Apuane, Monte Corchia. Ph: Emanuele Giampedroni
Parco Regionale delle Alpi Apuane, Campocecina
Campocecina, Alpi Apuane, pascolo al tramonto. Ph: Gianni Bedini

Le caratteristiche del territorio

Parco Regionale delle Alpi Apuane, Scorcio apuane settentrionali

Sebbene questo territorio sia stato profondamente alterato da oltre 2000 anni di attività estrattiva di marmo, le Alpi Apuane restano comunque tra i luoghi più suggestivi offerti dalla natura toscana.

La catena montuosa delle Apuane, con una lunghezza di circa 60 km ed una larghezza di circa 20, si sviluppa parallela alla costa della Versilia e presenta le vette più elevate al centro.

La natura geologica delle Alpi Apuane rende il paesaggio simile a quello alpino e quindi caratterizzato da ampie zone boschive, pareti di marmo bianco,  scoscesi versanti calcarei e strette valli.

Il territorio presenta inoltre numerose grotte, foibe (caverne verticali) e valli carsiche (a conca chiusa) e fiumi più o meno grandi, molti dei quali vanno ad alimentare laghi artificiali che sono utilizzati per la produzione di energia elettrica.

I Monti 

La vetta più alta delle Apuane è il Monte Pisanino con i suoi 1946 mt e circondato dalle valli di Gramolazzo e Gorfigliano.

Il Monte Pisanino è collegato da una serie di pinnacoli rocciosi, i Zucchi di Cardeto, al Monte Cavallo ( 1895 mt) che è caratterizzato da quattro particolari gobbe.

Il Monte Sagro, all’estremità occidentale della catena sovrasta la città di Carrara.

Il Monte Corchia sorge invece a ridosso della Versilia.

Il Monte Sumbra ed il Monte Forato, offrono due vere rarità naturalistiche:

  • le “marmitte dei giganti”
  • l’Arco naturale del Monte Forato.

Tra le molte altre vette, ben 32, cito l’ Omomorto, Pania della Croce, Pizzo delle Saette e la Pania secca che ispirarono molti poeti tra cui Dante e D’annunzio.

I Laghi

Nelle Alpi Apuane non sono presenti laghi naturali ma, come dicevo sopra, sono presenti alcuni  laghi artificiali più grandi ed importanti sono situati nella zona della Garfagnana e sono i laghi di:

  • Trombacco
  • Isola Santa
  • Turrite Cava
  • Gramolazzo, l’unico lago balneabile
  • Vagli

Il lago di Vagli è il più esteso dei laghi artificiali del parco ed ha anche una storia molto particolare: per realizzarlo fu infatti espropriato e sommerso un intero paese, Fabbriche di Careggine.

Parco regionale delle Alpi Apuane, Isola Santa
Borgo e Lago di Isola Santa, ph: Gianni Bedini

Le Grotte

Le Alpi Apuane sono tra le più importanti  aree carsiche italiane e vantano la presenza di circa 2000 grotte. Tra le 50 grotte più profonde della penisola, 17 sono apuane, così come tra le 50 più estese in lunghezza, 8 sono apuane.

Oltre a numerosi abissi -fra cui alcuni raggiungono una profondità di oltre 1000 metri, come l’Abisso Roversi, Abisso Olivifer, Abisso Fighierà-Farolfi-Buca d’Eolo, Abisso Perestoika e altri- nel Parco delle Apuane sono presenti 3 grotte turistiche visitabili tutto l’anno:

  • la Grotta del vento, nel cuore della Garfagnana
  • l’Antro del Corchia, la grotta più grande d’Italia, situata sul monte Corchia nel versante versiliese del parco
  • la Buca d’Equi Terme, situata invece nel versante massese del parco.

Santuari e borghi fantasma

Nel Parco Regionale delle Alpi Apuane sono presenti due antichissimi santuari :

  • l’eremo dei Calomini, situato nel comune di Vergemoli
  • l’eremo di San Viano, vicino a Vagli di Sopra.

Questi santuari sono entrambi caratterizzati dalla presenza di un muro costruito per nascondere le stanze sotterranee dove ancora sono conservati molti oggetti di culto.

Nel parco si trovano molte miniere, ormai da tempo abbandonate, che un tempo erano una delle principali fonti di sopravvivenza per gli abitanti di questi territori.

L’abbandono delle miniere ha portato al conseguente abbandono di molti paesi e per questo oggi le apuane presentano un notevole numero di borghi fantasma.

I borghi fantasma delle Apuane

Parco Regionale delle Alpi Apuane: come arrivare

Parco Regionale delle Alpi Apuane, Pizzo d?Uccello
Pizzo d Uccello. Ph: @Emanuele Giampedroni

Il territorio del parco è raggiungibile in auto o treno.

Auto

Le autostrade per raggiungere il Parco Regionale delle Apuane sono:

  • A11 (la Firenze/Mare), con uscita Lucca per visitare la parte del parco della Garfagnana
  • A12 (Genova/Livorno Rosignano) con uscite:
    -Versilia per  Apuane meridionali
    -Massa o Carrara per visitare le Apuane settentrionali
  • A15 (Parma/La Spezia) con uscita Aulla  per visitare la Lunigiana

Treno

In treno il parco è raggiungibile tramite le seguenti linee:

  • Linea Roma/Pisa/Genova –  Le stazioni variano ovviamente  a seconda di quale parte del parco si vuole visitare. Le stazioni di Viareggio,Forte dei Marmi e Pietrasanta sono quelle consigliate per chi desidera vedere la Garfagnana e le Apuane Meridionali. Quella di Massa Centro o Carrara per le Apuane Settentrionali.
  • Linea Lucca/Aulla
    Questa linea partendo da Lucca attraversa tutta la Garfagnana e la Lunigiana centro-orientale concludendosi ad a Aulla, dove si ricollega alla linea Parma-La Spezia. Per visitare il parco in treno questa è sicuramente la linea che offre la miglior esperienza di visita.

Autobus

E’ possibile scoprire il parco anche con i bus delle compagnie locali di trasporto pubblico. Per dettagli orari e linee eccovi i contatti:

  • CLAP (Lucca) – Tel. 0584/5370
  • CAT (Massa Carrara) – Tel. 0585/85211 – 0585/71492

Aeroporti

L’aeroporto più vicino al Parco è il “Galileo Galilei” di Pisa situato a circa 30 chilometri.
Nella località Cinquale, nel comune di Montignoso (MS), si trova  anche un piccolissimo aeroporto turistico.

Parco Regionale delle Alpi Apuane: contatti utili

Concludo questo articolo, che mi ha appassionato moltissimo, fornendovi i contatti diretti del parco.

Per informazioni aggiornate o specifiche potete visitare il sito ufficiale www.parcoapuane.it.

Potete contattare il parco telefonicamente allo 0583/644478 o alla mail protocollo@parcapuane.it.

Questi invece i link relativi ai dettagli sul territorio:

Articoli dedicati ai luoghi del Parco Regionale delle Alpi Apuane nel blog:

Articolo di ©Sabrina Musetti, riproduzione vietata.

Foto di ©Gianni Bedini e ©Emanuele Giampedroni.

Scoprite altri luoghi nei dintorni nella categoria Con me tra Toscana e Liguria >>>

Scoprite i  miei articoli di viaggio nella categoria  Viaggi >>>

Per segnalazioni, informazioni o collaborazioni, contattatemi:

alla mail sabrina@ilmiomondolibero.it

al mobile + 39 389 8463586 

con messaggio alla pagina facebook Il Mio Mondo libero.


Condividi l'articolo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *