Giamaica le cascate. Vi racconto l’isola del mio primo “grande viaggio” (parte 3)

Sharing is caring!!!

Dopo avervi parlato della Giamaica in generale e delle sue spiagge in particolare, eccomi oggi a parlarvi delle spettacolari cascate che sono un’altra imperdibile meta di questa bellissima e poliedrica isola.

Buona lettura!

Giamaica le cascate più belle

Assolutamente da non perdere in Giamaica è lo straordinario spettacolo offerto dalle numerosissime cascate presenti sull’isola. Molte sono le escursioni organizzate per visitarle ma, noleggiando un’auto, è possibile visitarle in assoluta libertà.

Ecco alcune delle più conosciute e facilmente raggiungibili:

Giamaica le cascate più belle: Dunn’s River Falls

Giamaica le cascate, Dunn's River Falls

Considerate da alcun tra le cascate più belle del Mondo le Dunn’s River Falls sono sicuramente le più conosciute della Giamaica.

Le Dunn’s River Falls si trovano ad Ocho Rios, rinomata località turistica ricca di bellezze naturali, e sono costituite da scalini calcarei che scendono per 180 metri, fino alla spiaggia sottostante,formando una serie di mini cascate e laghetti per finire poi direttamente in mare.

E’ possibile fare un tour delle cascate risalendole con l’aiuto di guide che accompagnano piccoli gruppi.  La risalita si può fare anche da soli, ma occorre stare attenti perché in alcuni punti la corrente è forte e può far perdere l’equilibrio.

L’acqua è freschissima e le cascate sono attorniate da una fitta foresta pluviale.

Dal mio diario di viaggio, Aprile 1994…

“Risalire le Dunns River è stata un’esperienza unica ed emozionante ( anche se faticosa)! E’ magica e surreale la sensazione che si prova nel percepire l’acqua scorrere fresca ed energica sulla pelle avvolti nell’abbraccio di una natura incontaminata che offre agli occhi un verde così intenso che so non troverò mai più in nessun luogo… “

Giamaica le cascate, impegnata nella risalita delle Dunn's River Falls

Giamaica le cascate più belle: YS Falls

Giamaica le cascate, YS Falls

Altre spettacolari cascate della Giamaica sono le YS Falls.

Queste cascate, immerse in una vegetazione rigogliosa, offrono uno scenario indimenticabile.

Per arrivare alle cascate si percorre, su una sorta di bus scoperti trainati da trattori, un pezzo di strada sterrata.

Arrivati alle base delle cascate ci si trova di fronte una bellissima piscina naturale circondata da un prato curatissimo, al cui centro si erge un enorme albero su cui è stata costruita una caratteristica capanna di legno in cui i turisti sono soliti fare le prime foto ricordo.

Da qui seguendo uno stretto sentiero, circondati da fiori coloratissimi, alti alberi e liane, si costeggiano le cascate.

La risalita termina in un’altra splendida piscina naturale in cui è possibile tuffarsi lanciandosi con una liana.

Dal mio diario di viaggio, Aprile 1994…

“Le YS  Falls sono molto più tranquille ed intime rispetto alle Dunns River ma ugualmente emozionanti. Risalendo lo stretto sentiero che, costeggiando le cascate, immerso nella foresta, porta da una piscina naturale all’altra, cullati dal gorgoglio dell’acqua, sembra di essere catapultati in un regno fiabesco. Indimenticabile la papaya che mi hanno offerto sui carri durante il percorso fino ai piedi delle cascate, così come semplice ma delizioso il pranzo nel piccolo e spartano ristorantino”

Giamaica le cascate più belle: Mayfield Falls

Giamaica le cascate, Mayfield Falls

Conosciute anche come “le cascate nella giungla”, per la fittissima vegetazione in cui sono immerse, anche queste cascate, situate nella zona di Negril, seppur meno famose delle altre, meritano una visita.

Da non perdere è infatti l’esperienza della risalita a piedi delle 21 sorgenti, divertendosi tra tuffi e nuotate nelle piscine naturali, immancabilmente immersi nella rigogliosa natura giamaicana.

▶Il prossimo articolo sarà dedicato a cosa vedere in Giamaica oltre le spiagge e le cascate, stay tuned!

Articoli collegati:

Giamaica, terra di legno e di acqua. Vi racconto l’isola del mio primo “grande viaggio” (1)

Giamaica le spiagge più belle. Vi racconto l’isola del mio primo “grande viaggio” (parte2)

Articolo di ©Sabrina Musetti, riproduzione vietata senza citare la fonte. 

NOTA: Immagini in parte mie (ma avendo oltre vent’anni la qualità è ovviamente scadente) ed in parte royalty free da pixbay o altre fonti. Se riconosocete una foto come vostra e ne desiderate la rimozione segnalatemelo via mail.

Trovate tutti i  miei articoli di viaggio nella categoria  Viaggi >>>

Per qualsiasi informazione, segnalazione o per collaborazioni, potete contattarmi:

Seguimi sui social e trova i miei libri su Amazon:
Sharing is caring!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *