La ex base nato del Monte Giogo in Lunigiana

La mia esplorazione della Lunigiana mi ha portato in questi giorni a scoprire un luogo suggestivo e surreale, la ex base nato del Monte Giogo a Comano, in Lunigiana, provincia di Massa Carrara. In questo articolo la faccio scoprire anche a voi, buona lettura!

Ex base nato del Monte Giogo, un luogo surreale in Lunigiana

Ex Base NATO Monte Giogo, Comano Lunigiana, uno dei radar
La base di notte, ph. ©Gianni Bedini

La ex base Nato è situata sulla cima del Monte Giogo, montagna dell’ Appenino tosco-emiliano che separa la Lunigiana da Parma. Qui, a 1500 metri di altezza, lo sguardo si spinge fino al Golfo della Spezia ed addirittura, nelle giornate più terse si riesce a scorgere la sagoma della Corsica.

Ma sulla vetta del Monte Giogo non è tanto il paesaggio mozzafiato a catturare lo sguardo dei visitatori quanto la presenza di 4 enormi parabole, dal diametro di oltre 20 metri, che rendono questo posto un luogo davvero surrealistico.

Oggi la ex base NATO è visitata soprattutto da fotografi e fotoamatori che qui possono godere di una location davvero unica adatta a vari tipi di scatti. La zona è inoltre particolarmente adatta per realizzare splendidi scatti notturni al cielo stellato.

Io sono stata alla base proprio sul far della sera e devo dire che l’ho trovata molto affascinante, anche se nel buio a dirla tutta un certo timore lo incute. La mia sensazione era infatti quella di essere la protagonista di un film di fantascienza che da un momento all’altro sarebbe stata attaccata da un qualche mostro alieno 😂😅!

Un consiglio se andate la sera vestitevi pesante perché fa piuttosto freddo anche in estate!

Vista dalla ex base NATO del Monte Giogo, Comano, Massa Carrara
Vista dal Monte Giogo, ph. ©Gianni Bedini

Come arrivare alla ex base NATO sul Monte Giogo

La ex base NATO del Monte Giogo è raggiungibile prendendo come riferimento la cittadina di Aulla, l’autostrada è la A15, uscita appunto Aulla. Da qui occorre seguire le indicazioni per Licciana Nardi, poi Comano e Passo del Lagastrello.

Superato il bivio per la località Groppo San Pietro, imboccate la prima strada a sinistra. Si tratta di una strada in salita di circa 3 km, in parte asfaltata ma in alcuni tratti piuttosto sconnessa. Se avete un’auto alta o un fuoristrada non avrete problemi ad arrivare proprio di fronte all’ingresso della base, in caso contrario vi suggerisco caldamente di parcheggiarvi ai limiti del tratto buono e proseguire a piedi.

Il cancello principale è chiuso, o almeno così sembra, ma di lato la rete di recinzione è assente in vari punti. La zona è video sorvegliata da telecamere di sicurezza presumo per prevenire atti vandalici ed usi impropri delle strutture come purtroppo già avvenuto in passato.

La base Nato “Livorno” sul Monte Giogo, un po’ di storia

La base NATO del Monte Giogo, denominata “Livorno”, fu progettata nel 1956 e attivata nel 1960, restando operativa fino al 1995. La stazione faceva parte di una rete strategica di comunicazione chiamata ACE-HIGH Network.

La rete partiva da una base in Norvegia, estendendosi a sud fino ad una stazione posta in Turchia, passando per Olanda, Danimarca, Germania, Inghilterra, Faeroe, Francia, Italia, Grecia e le isole di Malta, Creta, Cipro e Cefalonia, per un’estensione totale di circa 4000 Km.

Dopo la definitiva chiusura del 1995 la base, costituita oltre che dalle 4 parabole da alcuni edifici, è rimasta completamente incustodita per circa un decennio. I cancelli furono lasciati aperti dai militari e per questo la zona fu considerata di tutti -tanto che pare che “alcuni degli edifici furono adibiti a stalle” dai pastori locali- per poi essere risistemata dal ARI Associazione Radioamatori Italiani.

Cosa vedere nei dintorni

Nei dintorni meritano una visita:

Dove dormire in zona

In Lunigiana sono presenti strutture ricettive di vario genere: hotel, bb, affittacamere, ed è persino possibile dormire in alcuni castelli! Cliccate sui pulsanti qui sotto per trovare il vostro alloggio in Lunigiana.

Articolo ©Sabrina Musetti, riproduzione vietata senza citare la fonte.

Foto ©Gianni Bedini, riproduzione vietata senza citare la fonte.

Grazie per avermi letto e se questo articolo vi è piaciuto o vi è stato utile condividetelo!

Potrebbero interessarvi anche:

Per ulteriori informazioni, per  collaborazioni o per segnalazioni ecco i contatti:

mail sabrina@ilmiomondolibero.it

mobile + 39 389 8463586 (via whatsapp)

messaggio facebook alla pagina Il Mio Mondo libero


Condividi l'articolo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.