Plogging: aiutare il pianeta facendo sport

Nell’articolo dedicato all’Earth Day, tra i suggerimenti per fare nel nostro piccolo qualcosa per il bene della Terra, ho accennato al Plogging. Ma cos’è il plogging? Ve lo spiego in questo breve articolo, buona lettura!

Plogging: una ragazza raccoglie una bottiglia in platica da un torrente.
Plogging: raccogliere rifiuti praticando il proprio sport preferito

Cos’è il Plogging

Il “Plogging” è un nuovo “movimento ecologico” che consiste nel correre o praticare altri sport all’aperto, come camminare, andare in bicicletta o anche remare, raccogliendo i rifiuti disseminati nelle città e negli spazi naturali come boschi e parchi.

Il movimento è nato in Svezia e la parola deriva dall’unione del termine svedese plocka upp (tira su) con la parola jogging. L‘ideatore di questa attività è stato Erik Ahlström, che, stabilitosi a Stoccolma nel 2016, ha iniziato a ripulire le aree in cui praticava il suo sport.

L’esempio di Erik è stato seguito da migliaia di svedesi ed oggi, grazie alla diffusione avvenuta attraverso i social media, il plogging è diffuso in tutto il mondo.

La forza di questa iniziativa ecosostenibile è la semplicità con cui si può svolgerla: basta infatti uscire armati di un sacco della spazzatura e praticare il proprio sport preferito raccogliendo i rifiuti che troviamo sul nostro cammino durante l’ allenamento!

Alcuni consigli per praticarlo

Esistono vari siti web dedicati al plogging dove sono dispensati vari consigli su come praticarlo al meglio, eccone alcuni:

  • Unite al plogging altri esercizi, per esempio quando raccogliete i rifiuti da terra, accovacciatevi o piegatevi su una gamba, ciò aiuta a migliorare l’articolazione dell’anca, dei muscoli adduttori e delle caviglie
  • Spostate il sacchetto dei rifiuti da un braccio all’altro per evitare che il peso gravi sempre sullo stesso lato del corpo
  • Usate i guanti, per tenere le mani pulite
  • Al termine della sessione portate i rifiuti al punto di raccolta differenziato più vicino
  • Condividete le vostre sessioni di plogging sui social media usando l’hashtag #Plogging per diffondere la conoscenza di questo movimento.

Conoscevate il Plogging? Cosa ne pensate? Se vi va fatemelo sapere nei commenti!!

Per qualsiasi informazione, suggerimento o collaborazioni potete contattarmi cliccando qui!

Articolo e foto ©Sabrina Musetti

Protected by Copyscape

Potrebbero interessarvi anche gli articoli della categorie:

Grazie per avermi letto e se l’articolo vi è piaciuto condividetelo!


Condividi l'articolo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.