Natura maestra di Resilienza!

Natura maestra di Resilienza, albero cresciuto in un bidone abbandonato nel bosco
Un albero è cresciuto in un bidone abbandonato nel bosco

“Lavorando in Natura” in qualità di facilitatrice NatureTherapy e ForestTherapyGuide, ovviamente so bene quanto la Natura è per l’uomo maestra di vita e fonte di ispirazione e motivazione. Ogni volta però riesce a stupirmi per l’immediatezza e la semplicità con cui ci trasmette i suoi insegnamenti: ieri lo ha fatto con questa immagine che è in grado di far comprendere in un solo sguardo il senso del termine Resilienza.

Natura, la migliore maestra di vita

Nei primi tempi in cui ho preso a girovagare per i boschi ciò che facevo era ammirare la natura meravigliandomi della sua bellezza, delle sue forme, dei suoi colori, dei suoi profumi, dei suoi rumori. Pian piano ho iniziato ad andare oltre, a cercare di capirla e di imparare da lei.

Ho cosi scoperto quanto essa ci insegna, quando sia maestra di vita: la migliore, la più preparata!

Osservandola con attenzione, in silenzio, concentrandosi sui particolari, sui minimi dettagli, la Natura ci offre la straordinaria opportunità di ricevere importanti lezioni di vita che nessuna scuola sarà mai in grado di fornirci.

L’insegnamento più prezioso: la resilienza

Tra i vari insegnamenti che la Natura ci offre uno tra i più preziosi riguarda la resilienza.

Con il termine resilienza in generale si indica la “capacità di assorbire un urto senza rompersi”.

In psicologia invece la resilienza è un concetto che indica “la capacità di fare fronte in maniera positiva ad eventi traumatici, di riorganizzare positivamente la propria vita dinanzi alle difficoltà, di ricostruirsi restando sensibili alle opportunità positive che la vita offre, senza alienare la propria identità.”

La natura ci ha offerto nel tempo molti esempi di resilienza. Si è sempre risollevata dopo essere stata praticamente annientata, pensiamo ai disastri di Chernobyl, di Fukushima, dello Tsunami nell’ Oceano Indiano. Sembrava la fine ma lei è sempre rinata dalle proprie ceneri, come la fenice, simbolo per eccellenza della resilienza.

Ma la Natura ci mostra la propria resilienza ogni giorno, in piccole cose: pensiamo ai fiori o ai fili d’erba che crescono tra le fessure del cemento, alle piante che nonostante il gelo dell’inverno o la mancanza di acqua in estate continuano a sopravvivere, aspettando il calore e la pioggia. O quest’albero che è cresciuto facendosi strada sul fondo arrugginito e crepato di un bidone

La Natura è quindi una grande maestra di resilienza!

Anche se la civiltà ed il progresso ce lo hanno fatto dimenticare, noi siamo la Natura e quindi in noi è radicata la Resilienza.

Dobbiamo solo imparare a svilupparla e ricordare che non si tratta di semplice “spirito di sopravvivenza” ma anche di amore verso noi stessi e una volta che impareremo ad usare questo “potere” riusciremo a fare fronte a qualsiasi avvenimento la vita ci potrà riservare.

Insomma impariamo dalla Natura a non darci mai per vinti!!!

Articolo e foto di ©Sabrina Musetti, diritti riservati, riproduzione vietata senza citare la fonte. 

Grazie per avermi letto e se l’articolo “Natura maestra di resilienza” vi è piaciuto condividetelo!

Scoprite altri articoli della categoria Lifestyle>>>

Scoprite i miei articoli di viaggio nella categoria  Viaggi >>>

Per qualsiasi informazione, segnalazione o per collaborazioni, potete contattarmi cliccando qui!

E se vi va seguitemi sui social:

Facebook

Instagram


Condividi l'articolo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.