Come richiedere rimborso per ritardo treno

Ritardo treno attesa in stazione

Di ritorno dal mio mini viaggio in Puglia il treno su cui viaggiavo, per un incidente sulla linea, ha subito un ritardo di 205 minuti (dovevo arrivare a Parma alla 5:50 del mattino e vi sono arrivata invece alle 9:20 circa). Ovviamente ho provveduto a fare richiesta di indennità per ritardo, infatti se un treno subisce un ritardo – in arrivo o partenza- superiore ai 59 minuti, si ha diritto ad un’indennità per ritardo. In questo articolo vi spiego quindi quando è previsto e come richiedere rimborso per ritardo treno, buona lettura!

– Nota: questa procedura si riferisce ai treni Trenitalia 

Rimborso Trenitalia per ritardo treno, quando è previsto

Trenitalia riconosce l’ indennizzo per ritardo del treno sia che esso sia in partenza, in arrivo o sopraggiunga durante il viaggio. Le modalità di rimborso tuttavia variano a seconda dei minuti di ritardo, del momento in cui si verifica (partenza, arrivo o in viaggio) e del tipo di treno, scopriamole insieme!

Rimborso in caso di ritardo prima o durante il viaggio

Treni nazionali

Se in partenza è previsto un ritardo di oltre 60 minuti nell’arrivo alla vostra destinazione potete scegliere tra:

Rimborso totale del biglietto per:

  • la parte di viaggio non effettuata
  • per tutto il viaggio (compresa la parte già fatta) se il proseguimento, in virtù del ritardo, non è più utile al vostro programma iniziale di viaggio. In tal caso avete anche diritto ad essere ricondotti alla stazione di partenza appena sia possibile.

Proseguimento del viaggio con:

  • eventuali mezzi sostitutivi messi a disposizione dei passeggeri
  • il primo treno utile di stessa categoria o inferiore (in alcuni potrebbe esservi consentito di viaggiare anche su un treno di categoria superiore)
  • itinerario sostitutivo senza pagare un’ eventuale differenza di prezzo
  • un altro entro le 48 ore successive, previa annotazione sul biglietto dell’ufficio assistenza

Tutte le opzioni sopraelencate valgono anche per i casi in cui si perda una coincidenza, sia nei casi di itinerari con treni nazionali con coincidenze tra loro che con treni regionali.

Se il ritardo sopraggiunge durante il viaggio, oltre ai rimborsi sopraelencati, in base ai tempi del ritardo, avete diritto anche a:

fornitura di bevande e pasti se possono ovviamente essere forniti. [Nel mio caso per esempio è stato fornito, alla prima stazione raggiunta dopo la lunga permanenza a Senigallia, un kit di cortesia contente degli snack una bottiglietta d’acqua, un succo di frutta e delle salviettine rinfrescanti.]

Treni regionali

In caso di ritardo superiore a 60 minuti o soppressione avete diritto al il rimborso totale del biglietto, anche se già convalidato. Il rimborso può essere effettuato in qualsiasi biglietteria, previa la verifica delle condizioni che lo autorizzino. Se la biglietteria non può per qualche motivo emettere biglietto inoltrerà alla Direzione regionale Trenitalia la richiesta. Se la biglietteria fosse chiusa o non fosse presente nella vostra stazione di partenza, dovrete fare personalmente richiesta scritta alla Direzione Regionale compilando un modulo dedicato.

Nota: alcune tipologie di biglietto non sono in nessun caso rimborsabili, consultate le Condizioni Generali di Trasporto allegate al biglietto per verificare.Treni Nazionali in coincidenza con Treni Regionali

Se il vostro biglietto prevede una coincidenza tra un treno nazionale (Frecce, Intercity o IntercityNotte) ed un treno regionale o viceversa nel caso di mancata coincidenza potete:

  • utilizzare eventuali automezzi sostitutivi messi a disposizione da Trenitalia
  • proseguire il viaggio con il primo treno utile di categoria pari o inferiore senza alcun pagamento aggiuntivo (in alcuni casi potrebbe esservi consentito, su autorizzazione del servizio assistenza, viaggiare su treni di categoria superiore).

Nel caso in cui sia previsto un ritardo di oltre 60 minuti per l’arrivo alla vostra destinazione, come per i treni nazionali, potete richiedere:

  • il rimborso del biglietto per la parte non effettuata o per l’intero viaggio .
  • di tornare alla stazione di partenza non appena possibile.

Nota: la richiesta di rimborso può essere effettuata solo dal titolare del biglietto o da persona delegata ufficialmente dallo stesso.

Rimborso in caso di ritardo in arrivo

Il rimborso per ritardi in arrivo alla destinazione è previsto per tutti i treni nazionali in caso di ritardo superiore ai 59 minuti (⚠⚠⚠ per i Treni/servizi Freccia è previsto il rimborso già per ritardi a partire dai 30 minuti di ritardo⚠⚠⚠). Il rimborso può essere in denaro o bonus a scelta del viaggiatore e l’importo varia a seconda del ritardo.

Per qualsiasi tipologia di treno in casi di ritardi in arrivo oltre i 59 minuti avete diritto ai seguenti rimborsi:

  • 25% del prezzo del biglietto per ritardi tra 60 e 119 minuti
  • 50% del prezzo del biglietto per ritardi dai 120 minuti.

Il rimborso viene calcolato sulla base del prezzo totale e dell‘orario di arrivo dell’intero itinerario di viaggio.

Non avete diritto al rimborso nei seguenti casi:

  • erano già state diffuse le informazioni circa il ritardo prima dell’acquisto del biglietto
  • se, proseguendo il viaggio su mezzi diversi o percorsi alternativi il ritardo è inferiore ai 60 minuti
  • se viaggiate con un biglietto gratuito o di prezzo inferiore ai 4 euro.

Rimborso per ritardo in arrivo dei Treni/Servizi Freccia

Come accennato sopra per qualsiasi tipologia di treno/servizio Freccia, il rimborso è previsto anche nel caso di ritardo in arrivo tra i 30 ed i 59 minuti. In questo caso il rimborso è possibile solo sotto forma di bonus pari al 25% del prezzo del biglietto. Il bonus può essere richiesto entro dodici mesi a partire dal giorno successivo al viaggio e può essere utilizzato su successivi viaggi.

Il bonus può essere richiesto:

  • presso qualsiasi biglietteria
  • compilando l’ apposito modulo
  • agenzia viaggi dove avete eventualmente acquistato il biglietto
  • call center, solo per biglietti acquistati tramite call center o sito
  • utilizzando il pulsante “Verifica Indenizzo” che potete trovare sul vostro biglietto elettronico, acquistato sia dal sito che dall’ applicazione Trenitalia.

Nota: il Bonus non è cumulabile con nessun altro tipo di rimborso ritardo.

Come richiedere rimborso per ritardo treno

Treni nazionali  

Il rimborso per ritardi relativi a treni e servizi nazionali può essere richiesto dal giorno successivo al viaggio fino a dodici mesi dopo la data del ritardo o della scadenza di eventuali tessere o abbonamenti.

Il rimborso è previsto:

  1. in contanti o con riaccredito su carta di credito/debito
  2. in un bonus valido per acquistare un biglietto entro 12 mesi.

Il rimborso può essere richiesto:

  • presso qualsiasi biglietteria Trenitalia
  • compilando l’apposito modulo presente sul sito Trenitalia
  • sul sito Trenitalia solo per biglietti elettronici acquistati su sito o App Trenitalia tramite la funzionalità  “Richiedi Indennizzo”  che trovate riaprendo il biglietto o nella vostra area riservata [in realtà io ho riscontrato difficoltà a farlo tramite questo pulsante poiché mi si apriva un pop up in cui mi si diceva che il mio treno non ne aveva diritto in quanto puntuale…]
  • tramite Call Center per biglietti acquistati su sito o Call Center
  • per posta inviando raccomandata con tutti i dati necessari e copia biglietto a “Trenitalia S.p.A, Ufficio Reclami e Rimborsi, Piazza della Croce Rossa 1, 00161 Roma”
  • presso l’eventuale agenzia viaggio in cui avete acquistato i biglietti.

Nota: il rimborso vi spetta anche per biglietti acquistati, in parte o del tutto, con un precedente bonus di indennità e viene calcolata in base al prezzo totale dell’itinerario di viaggio.

Come richiedere rimborso per ritardo treno Treni regionali

Per ritardi di treni regionali è possibile richiedere un rimborso pari al:

  • 25% del prezzo del biglietto per ritardo tra i 60 ed i 119 minuti (solo se il vostro biglietto ha un costo di almeno €16,00);
  • 50% del prezzo del biglietto per ritardi oltre 120 minuti (solo se il vostro biglietto ha un costo di almeno €8,00).

La richiesta di rimborso può essere effettuata compilando l’apposito modulo disponibile sul sito Trenitalia o nelle biglietterie ed inviandolo per posta alla Direzione Regionale/Provinciale competente per la località di destinazione del viaggio, entro e non oltre 1 anno dall’evento.

Al modulo occorre allegare biglietto in originale obliterato in partenza ed in arrivo. Per i biglietti elettronici è necessario allegarne una stampa in formato PDF. Attenzione: Per il biglietto elettronico regionale è richiesta la validazione del biglietto a bordo del treno.

Riceverete una risposta sia se l’esito sarà positivo che negativo entro un mese dalla ricezione della richiesta. Vista la grande mole di richieste indennizzo causa Covid in questo periodo potrebbe essere necessario un tempo anche di 90 giorni.

Note: 1) il rimborso può essere richiesto per biglietti di corsa semplice, a tariffa 39, 39/AS e “biglietti globali misti” e solo per i biglietti che riportano stazione di partenza e di destinazione. 2) Sono escluse alcune tipologie di biglietto, come indicato nelle Condizioni Generali di Trasporto Trenitalia. 3) Il rimborso può essere richiesto solo dal titolare del biglietto o da persona da esso appositamente delegata.

Per altri dettagli o per scoprire come richiedere rimborso per ritardo treno in caso siate titolari di abbonamenti, tessere o pass, vi invito a visitare il sito ufficiale di Trenitalia.

Vi è mai capitato di richiedere indennizzo per ritardo treno? Se vi va raccontatemi la vostra esperienza nei commenti qui sotto!!

Potrebbero interessarvi anche gli altri articoli della categoria:

Articolo e foto di ©Sabrina Musetti, riproduzione vietata senza citare la fonte.

Grazie per avermi letto e se questo articolo vi è piaciuto o vi è stato utile condividetelo!

Per qualsiasi informazione, per collaborazioni o per segnalazioni ecco i contatti:

mail sabrina@ilmiomondolibero.it

mobile + 39 389 8463586 (via whatsapp)

messaggio alla pagina Facebook Il mio Mondo Libero


Condividi l'articolo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.