Fallimento compagnia aerea cosa fare se avete acquistato un biglietto

Sharing is caring!!!

Fallimento compagnia aerea cosa fare, aerei sulla pista

E’ di due giorni fa la notizia del fallimento o meglio messa in liquidazione, di Air Italy, compagnia aerea italiana nata dai resti di Meridiana e rilanciata sul mercato a inizio 2018 dalla Aqa Holding. Ho rischiato anche io di ritrovarmi tra le mani un biglietto dell’Air Italy con destinazione Miami perché la compagnia nel periodo natalizio pubblicizzava straordinarie offerte. Il caso ha voluto che non avendo date certe abbia dovuto rimandare l’acquisto e così me la sono scampata. Secondo quanto riportato da alcuni siti di settore sembrano essere ben 35000 i passeggeri in possesso di biglietti per le varie destinazioni, a medio e lungo raggio, servite da Air Italy. Purtroppo non è la prima volta ne sarà l’ultima in cui si assiste all’improvviso fallimento di una compagnia aerea, in questo articolo vi spiego cosa fare se vi doveste trovare in questa malaugurata situazione.

Fallimento compagnia aerea cosa fare

Purtroppo, a differenza dei casi di ritardo o cancellazione di un volo per i più svariati motivi, eventi protetti dal Regolamento (CE) n. 261/2004 e correlato D.Lgs 69/2006, in caso di fallimento di una compagnia aerea per i consumatori non esiste un obbligo di garanzia. Il rischio di non ottenere alcun rimborso o riprotezione -cioè lo spostamento su altri vettori a seconda delle loro disponibilità senza alcun costo aggiuntivo- è piuttosto alto. Se la compagnia aerea è fallita ovviamente non ha più liquidità e dunque è molto difficile, se non impossibile, che si possa ricevere un rimborso da quest’ultima!

Per tutelarsi i primi consigli da seguire al momento della prenotazione sono:

  • Fare attenzione alle tariffe esageratamente basse (Air Italy a Natale proponeva voli A/R per Miami e New york a circa 300 €)
  • Pagare tramite carta di credito o Paypal
  • Stipulare un’assicurazione viaggio.

A prenotazione effettuata e guaio avvenuto, esistono alcune opzioni che possono risultare utili.

Le opzioni per risolvere il problema dipendono da due fattori principali:

  • metodo di prenotazione
  • tipo di pagamento utilizzato.

Fallimento compagnia aerea cosa fare se avete prenotato in agenzia o tramite tour operator

Se avete prenotato il vostro volo tramite agenzia viaggi (anche on line ) o tour operator avrete vita un po’ facile poiché vi basterà rivolgervi direttamente a loro per gestire la pratica e ad ottenere il rimborso o l’eventuale riprotezione. Se il volo è parte di un pacchetto turistico siete tutelati grazie al decreto legislativo 62/2018 che prevede che il viaggiatore riceva il rimborso del volo.

Fallimento compagnia aerea cosa fare se avete prenotato sul web

Se avete prenotato il volo direttamente sul sito della compagnia con carta di credito potete rivolgervi al vostro istituto di credito per contestare la transazione e verificare la possibilità di ottenerne il rimborso.

Se avete acquistato il biglietto tramite Paypal le possibilità di ottenere il rimborso velocemente sono molto più alte.

In questo caso la procedura è la seguente:

  • accedere al proprio  account Paypal
  • aprire una “contestazione” entro 180 giorni dalla data di pagamento cliccando “Centro risoluzioni” e successivamente “Contestazione transazione”.

Se il biglietto è stato acquistato con bancomat o con carta prepagata, non è possibile ottenere il rimborso poiché l’importo pagato è già stato incassato dalla compagnia aerea. Lo stesso vale se si è pagato con bonifico.

In questo caso non è comunque detto che sia tutto perduto infatti, in alcuni casi, i governi intervengono con un fondo statale ad hoc. E’ inoltre possibile insinuarsi al passivo fallimentare, anche se la probabilità di ottenere un rimborso è remota.

Fallimento Air Italy: come ottenere il rimborso dei biglietti acquistati

Nel caso del fallimento di Air Italy la compagnia ha garantito che:

  • per i voli con partenza fino al 25 Febbraio i collegamenti saranno operati da altre compagnie agli orari e nei giorni già previsti
  •  i voli con partenze dopo il 25 Febbraio saranno riprotetti o rimborsati integralmente
  • in tutti i casi i viaggiatori possono richiedere il rimborso del biglietto inviando una mail a refunds@airitaly.com (o rivolgendosi all’eventuale agenzia dove si è effettuata la prenotazione) entro e non oltre l’orario di partenza del volo acquistato.”

Per maggiori info vi rimando alla comunicazione ufficiale pubblicata sul sito della compagnia:

www.airitaly.com

E voi avete mai  avuto questa esperienza? Se si raccontatemelo nei commenti qui sotto!

▶ Grazie per avermi letto e se questo articolo vi è piaciuto condividetelo!

Articolo di ©Sabrina Musetti, riproduzione vietata. 

Fonte foto Pixabay.

Altre curiosità, consigli e notizie di viaggio nella categoria Curiosità&Consigli >>>

Tutti gli articoli di viaggio nella categoria Viaggi>>>

Per ulteriori informazioni, per  collaborazioni o per segnalazioni contattatemi:

alla mail sabrina@ilmiomondolibero.it

al mobile + 39 389 8463586 (via whatsapp)

con messaggio alla pagina facebook  Il Mio Mondo libero. 


 

Seguimi sui social e trova i miei libri su Amazon:
Sharing is caring!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *