Equinozio d’Autunno 2020: data, orario e curiosità!

equinozio d'autunno

Equinozio d’Autunno: sapevi che in realtà non cade il 21 Settembre?

Se per tradizione l’autunno si fa iniziare il 21 Settembre, nei fatti non è così da oltre un millennio. In tutto questo periodo infatti l’Equinozio d’Autunno si è sempre verificato  il 22 o il 23 settembre, con l’eccezione del 1931 anno in cui è caduto il 24 Settembre.  L’Equinozio di Autunno si verificherà di nuovo il 21 Settembre nel 2092 e nel 2096. Il 24 Settembre si verificherà invece solo nel 2303.

Nel 2020 dal punto di vista astronomico l’Equinozio d’Autunno si verificherà esattamente alle 13:31 del 22 Settembre.

Così come varia la data, varia anche l’orario dell’ Equinozio e tale variazione è dovuta alla divergenza tra l’anno solare e quello del calendario. La Terra infatti non impiega esattamente 365 giorni a ruotare attorno al sole ma in realtà ne impiega 365,25, per questo gli Equinozi, così come i Solstizi, non avvengono mai esattamente nello stesso giorno ne’ nello stesso momento.

Equinozio d’Autunno: cos’è e quando si verifica

Gli equinozi, assieme ai solstizi, segnano il cambio delle stagioni.

Gli equinozi si verificano quando la durata del giorno e della notte sono quasi perfettamente uguali, con 12 ore di luce e 12 ore di buio in tutti i luoghi del pianeta.  Il termine equinozio deriva infatti dal latino “equi-noctis” che significa notte uguale.  Nei giorni degli equinozi il sole nascerà perfettamente ad Est e tramonterà perfettamente ad Ovest.

Il momento esatto in cui si verifica l’equinozio si ottiene calcolando l’esatto momento in cui il sole andrà a trovarsi allo Zenit, cioè il momento in cui sarà perfettamente perpendicolare all’equatore terrestre: è in quel preciso istante che si ha il cambio di stagione astronomico.

Gli Equinozi, come i solstizi, sono invertiti nei due emisferi e così mentre da noi si verifica l’equinozio d’autunno e diamo quindi l’addio all’estate, nell’emisfero australe si verifica l’equinozio di primavera e prende avvio la bella stagione.

Miti, leggende e simboli legati all’Equinozio d’Autunno

L’equinozio d’autunno, così come quello di primavera ed i solstizi, segnando il passaggio delle stagioni e quindi la ciclicità del tempo, rappresentava un momento importante in tutte le culture dell’antichità e molti sono quindi i miti, le leggende ed i simboli legati a questo evento.

Nell’antica Grecia equinozio d’autunno era associato alle divinità di Ade, Persefone e Demetra. Ade, dio della morte e dell’oscurità, rapì, per sposarla, Persefone, figlia di Demetra, dea  dei raccolti e della terra ed artefice del ciclo delle stagioni. Secondo il mito greco  Demetra cercò di salvare la figlia Persefone da una vita nel regno dell’ombra ma non vi riuscì poiché la giovane mangiò i frutti che le furono offerti dai Ade, dei chicchi di melograno, legandosi a lui per sempre. Demetra ottene però da Ade che Persefone potesse vivere per metà dell’anno– primavera ed estate- sulla Terra per aiutarla a far sbocciare la natura.

Nella mitologia celtica l’equinozio d’autunno rappresentava invece la prima festa dell’oscurità che segnava la separazione di madri e figlie e degli innamorati.

I simboli legati all’equinozio d’autunno sono: 

  • la bambola di paglia bambola del grano, realizzata con le spighe di grano è considerata propiziatoria per un raccolto abbondante. Questo simbolo deriva dalle tradizioni celtiche e nordiche.
  • il melograno, il simbolo deriva dal mito di Ade, Persefone e Demetra.
  • la mora, secondo la leggenda questo frutto di fine estate non andrebbe mangiato dopo settembre poiché verrebbe contaminato da forze oscure.

Articolo di ©Sabrina Musetti (riproduzione vietata)Protected by Copyscape

Articoli collegati:

Foto dal web, se riconoscete una foto come vostra contattatemi e provvederò ad inserire il vostro nome o a rimuoverla.

Scoprite altri articoli della categoria Lifestyle>>>

Scoprite gli articoli di viaggio nella categoria  Viaggi >>

Per segnalazioni, informazioni o collaborazioni, contattatemi:

alla mail sabrina@ilmiomondolibero.it

al mobile + 39 389 8463586  (anche via whatsapp)

con messaggio alla pagina facebook Il Mio Mondo libero


Condividi l'articolo!